Polaroid: nuovo progetto tra canzone e sperimentazione.

Il 2019 è un anno davvero speciale, ricco di progetti che si concretizzano dopo molti sforzi, passione e dedizione e altri che si aprono su nuovi orizzonti come Polaroid. Questo nuovo progetto vede come autori, Camillo Ventola, testi e voce, e il sottoscritto alle musiche che ruotano prevalentemente intorno a uno strumento che ha contraddistinto la mia infanzia e che circa un anno fa è ritornato magicamente nella mia vita: il pianoforte. Dico magicamente perché ho capito nella realtà vi è una dimensione magica che non possiamo controllare bensì soltanto scoprire quando si rivela e andare fino in fondo.

Senza anticipare nulla e rovinare la sorpresa al pubblico, ci tengo solo a dire che Polaroid è un progetto sensibile a una ricerca di un equilibrio tra canzone e sperimentazione, in lingua italiana. Un progetto nato quasi per caso nel gennaio 2018 da una dimensione intima – la camera – a seguito di un piccolo incidente al dito che mi ha impedito per un paio di mesi di imbracciare la chitarra, e cresciuto fino a espandersi fino a trovare una sua strada più completa.

Polaroid piano musical duo rome

E alla fine arriva il mese di Maggio con le sue bizzarre piogge. Negli studi della Point of View Records di Roma, sotto la preziosa e inimitabile sapienza dell’ingegnere del suono Paolo Pierelli,  abbiamo iniziato le registrazioni di pianoforte, eseguite in un paio di giorni. E per l’occasione abbiamo scelto un meraviglioso  pianoforte Yamaha mezza coda S4 (bella e significativa questa continuità con il fratellino digitale nella mia stanza). Vi confido che è stato un vero privilegio e una delle esperienze più belle della mia vita aver potuto goduto di un suono così cristallino e al tempo stesso ampio, profondo, uno strumento di rara fattura nel quale qualche illuminato è riuscito a racchiudere in così poco spazio tutti gli armonici dell’universo…

Polaroid duo musicale

 

Questa esperienza presso Point of View Records è stata senza dubbio un’esperienza importante sotto diversi aspetti. Innanzitutto ci ha fatto crescere molto in poco tempo, facendoci capire come e in che punto dovevamo correggere il tiro per giungere il risultato migliore. Inoltre ci ha insegnato ad avere pazienza e lucidità. E poi anche ha permesso di confrontarci più da vicino con sonorità diverse che fino quel momento risuonavano soltanto nella nostra mente. E aggiungo, personalmente, mi ha dato la possibiltà di cimentarmi con strumenti poco o mai utilizzati in registrazione come i sintetizzatori, il basso elettrico, la diamonica e il glockenspiel.

Uno speciale e doveroso ringraziamento va poi ai musicisti che hanno impreziosito queste canzoni con la loro creatività e personalità: Roberta Tucciarelli (violino e violoncello), Curzio Ferri (batteria e percussioni) e Andrea Siecola (hang).

Polaroid studio recording Point of View Records

Grazie infine anche agli amici Claudia Viola, Aron Greco, Marco Luciani, Emanuele Inserto, ognuno dei quali ci ha supportato a suo modo in questa delicata fase di recording.

L’avventura Polaroid è dunque ufficialmente iniziata e dunque vi invito a seguirla su questo blog e sui vari canali social a vostra disposizione.

Per ora è tutto.

Un caro saluto a tutti voi.

Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...